Am 1. Januar 2017 wurde Swisscubing gegründet und nun ist das erste Jahr bereits vorbei.

12 Competitions verteilt in der ganzen Schweiz führten zu 689 Teilnahmen. Das ist soviel wie noch nie zuvor!

In diesem Jahr wurde der erste Swisscubing Cup abgehalten. Nach Austragungen in Cadro TI, Schenkon LU, Saint-Maurice VS und Liestal BL krönte sich Reto Bubendorf zum Gewinner. Die Gesamtrangliste dazu findet sich hier: https://docs.google.com/spreadsheets/d/1AuTCweXGWKF6wCME_NX87BsX8HabC_e_7OBXqjJvYis/pubhtml

71 National Records durften wir dieses Jahr miterleben. Einige davon schnuppern bereits an der Weltspitze. Sei dies Alwin Rölz mit seinem 2.94s Pyraminx Average (WR21 Stand 26.08.17), Richard Delacoste im 4×4 mit einer Zeit von 28.35 Sekunden (WR47 Stand 10.06.17), Reto Bubendorf mit seiner Fewest Moves Lösung in 21 Zügen (WR8 Stand 01.04.17) oder Manuel Bühler mit einem 54.98 average im Megaminx (WR45 Stand 13.07.17).

Nicht zu vergessen sind auch die ersten zwei Sub-6 Solves der Schweiz. Nachdem Reto Bubendorf im Finale der German Nationals überraschend einen 5.89s Solve auf den Tisch zauberte, brach Richard Delacoste diese Zeit bei den Suisse Toy Fast Fingers 2017 in Bern mit 5.61 Sekunden (WR30 Stand 14.10.17).

Auch an den World Championships in Paris konnte die Schweiz das erste Mal ganz oben mitmischen. Mit 2 Finalteilnahmen von Alwin Rölz (Pyraminx und Feet) sowie einer von Manuel Bühler (Megaminx) war die Ausbeute so gross wie noch bei keiner Weltmeisterschaft. Zu einem Podium wie 2015 (Reto Bubendorf 3. Platz im Pyraminx) reichte es nicht, doch war auch das Niveau beträchtlich höher.
Beim erstmals abgehaltenen Nations Cup lief es trotz zwei Schweizer Teams weniger gut. Beide verloren die erste Runden (CH1 gegen Mexiko1 und CH2 gegen Malaysia1).

Das letzte Turnier des Jahres waren die Swiss Nationals 2017 wobei es einige Überraschungen gegeben hat. Die grösste war sicher der unerwartete aber verdiente Sieg von Yannic Waser im Skewb.
Alle Resultate zu den Swiss Nationals 2017 finden sich hier: https://www.worldcubeassociation.org/competitions/SwissNationals2017
Die Podien können auf unserer Facebook-Seite kompakt zusammengefasst betrachtet werden: https://www.facebook.com/pg/swisscubingch/photos/?tab=album&album_id=904938849662292

Gerne verweisen wir bei dieser Gelegenheit auf unsere Facebook Seite auf der wir Turniere ansagen, die neusten National Records teilen und Ihr alle Neuigkeiten rund um Swisscubing erfährt.
https://www.facebook.com/swisscubingch

2017 war ein tolles Jahr und wir danken allen die in irgendeiner Form am Speedcubing in der Schweiz beteiligt waren.

Wir freuen uns auf ein noch tolleres Jahr 2018!

Euer Swisscubing Board


Il giovane talento di Monthey, Richard Delacoste, è diventato campione svizzero vincendo i Swiss Nationals con una media di 8.33 secondi. Già nel primo round aveva raggiunto dei risultati notevoli pareggiando il record svizzero con una media di 8.15 secondi. Il grande avversario di questa finale è stato Robin Tschümperlin che finendo con una media di 8.89 secondi si è classificato secondo migliorandosi parecchio rispetto all’anno scorso (quando vinse con una media di 10.10 secondi). La grande sorpresa è stata Alwin Rölz che riuscendo a fare la sua prima media sotto i 10 secondi, con un tempo di 9.74 si è aggiudicato il terzo.

Link
Gli altri risultati sono pubblicati qui.

Ci congratuliamo con tutti i campioni sivzzeri che hanno vinto uno dei 18 eventi.


Alla manifestazione “Cité des Jeux” a Martigny c’erano ben 4 membri di Swisscubing
a dimostrare lo speedcubing agli ospiti

Durante i due giorni Richard Delacoste, Alessio Giuliano e Reto Bubendorf
hanno battuto gli UNR (Record non ufficiali svizzeri) in ben tre categorie:
-Team solves
-Factory solves
-Mini-Guildford challenge

Non vediamo l’ora della prossima edizione del festival!

  

  


Lo scorso fine settimana Richard Delacoste ha battuto il record svizzero del Cubo di Rubik con un incredibe tempo di 5.61 secondi alla competizione Swiss Toy Fast Fingers 2017. Il giovane vallesano ha superato Reto Bubendorf, che deteneva il record (5.89 secondi), di ben un quarto di secondo.

Ci congratuliamo con lui e gli auguriamo un prosegumento di carriera pieno di successo.


Lo scorso finesettimana al Musée Suisse du Jeu che si trova a La-Tour-de-Peilz si é tenuto un evento chamato “castello dei giochi”. C’era anche Swisscubing !

Il vicepresidente Reto Bubendorf e il membro dell’associazione Alessio Giuliano hanno organizzato uno stand di speedcubing. Molti curiosi si sono avvicinati per vedere o giocare, la manifestazione si é rivelata molto divertente!


Luogo

La Swisscubing Cup 2017 II ha avuto luogo a Schenkon, un piccolo paese della Svizzera centrale.  I 55 concorrenti sono stati accolti nella spaziosa sala multiuso delle scuole.

Eventi

Come sempre si sono tenuti gli eventi di base (2×2, 3×3, 4×4, 3×3 Blindfolded, 3×3 one-handed und Pyraminx) mentre gli eventi speciali sono stati 6×6 e 3×3 with feet.

Record

Robin Tschümperlin 4×4 NR Average – 34.90s
Fabian Löhle 6×6 NR Single – 2:13.58s
Fabian Löhle 6×6 NR Mean – 2:23.06s
Reto Bubendorf 3×3 with feet NR Mean – 1:16.45s

Classifica

Per conoscere la classifica generale delle Swisscubing Cup 2017 clicca QUI mentre a questo LINK trovate tutti i risultati della competizione.


La prima competizione della Swisscubing Cup 2017 si è tenuta a Cadro (vicino a Lugano) ed è stato un gran successo!

I 42 partecipanti sono stati accolti nella spaziosa e accogliente sala dell’ex municipio di Cadro. Una fornitissima buvette, gestita da Lorenzo Spinelli, che ringraziamo, non ha fatto mancare nulla.

La giornata è iniziata con il primo tentativo del 5×5 blindfolded. Oleg Gritsenko è stato l’unico concorrente a risolvere il cubo con successo con un tempo da fuoriclasse di 8:32.64 minuti.

L’evento successivo è stato il 4×4. Come da pronostico ha vinto Richard Delacoste con un tempo medio di 41.79 secondi. I piazzamenti dal 2° al 9° posto erano racchiusi in 5 secondi. L’olandese Guus de Wit si è classificato secondo con una media di 45.00 secondi mentre Tobias Peter con 45.65 secondi si è aggiudicato il terzo posto.

25 persone hanno partecipato al 3×3 one-handed, vinto dall’italiano Sebastiano Tronto con una media di 16.26. Al secondo posto si è classificato Tobias Peter (18.09 secondi) e al terzo, l’italiano Giorgio Zonta (18.86 secondi).

Poco prima della pausa pranzo si è tenuto il secondo tentativo di 5×5 blindfolded, in cui nessuno ha risolto il cubo con successo.

All’inizio del pomeriggio hanno avuto luogo gli eventi principali. Nel 3×3 i migliori 12 partecipanti hanno avuto accesso alla finale. Si sono qualificati 6 svizzeri, 5 italiani e un olandese: Theo Mayer, giunto 12°, è entrato in finale con una media di 12.63 secondi.

Nel pyraminx, molto attesa era la vittoria di Reto Bubendorf. I suoi primi tre tempi sono stati in linea con il record nazionale (3.29 secondi) ma purtroppo le ultime risoluzioni non sono state altrettanto buone e la media finale era di 3.95 secondi. Al secondo posto si è classificato l’italiano Alessandro Fava  con una media di  4.92 secondi e al terzo posto, con un record personale di 5.22 secondi, si è classificato Theo Mayer.

2×2 è stato dopo il 3×3 l’evento più numeroso in termini di partecipanti: 37 concorrenti provenienti da 5 nazioni. Reto Bubendorf ha vinto con la buona media di 2.40 secondi. Al secondo posto si è classificato Lorenzo Mauro (3.26 secondi) mentre al terzo posto è giunto l’organizzatore della gara, Luca Rizzi, con un record personale di 3.33 secondi.

Poi si è tenuto il 3×3 blindfolded in cui, a differenza del 5×5 blindfolded, più della metà dei partecipanti ha risolto il cubo con successo almeno una volta. Sebastiano Tronto  ha vinto con un tempo di  35.09 secondi. Come in tutti gli eventi a memoria nel tempo è inclusa anche la memorizzazione.  Al secondo posto si è classificato il russo Oleg Gritsenko con un tempo di 45.13 secondi mentre Lorenzo Mauro  ha conquistato il terzo posto con un tempo di 1:16.94 minuti.

Come secondo evento speciale, dopo il 5×5 blindfolded, si è svolto il megaminx. Manuel Bühler, il favorito, ha vinto con una media, a dire il vero non molto buona per lui, di 1:02.92 minuti. Con un distacco di ben 9 secondi, al secondo posto è giunto Marco Rota (1:12.76) mentre Lorenzo Mauro (1:15.53) si è classificato terzo.

Nel terzo tentativo del 5×5 blinfolded nessuno dei 6 partecipanti ha risolto il cubo con successo. Le aspettative per questo evento erano tanto alte quanto la delusione che ne è seguita, nessuno svizzero è infatti mai riuscito in questo evento. I miglioramenti sono comunque visibili ed è solo questione di tempo.

Infine è arrivato il momento più importante della giornata: la finale del 3×3 che si è svolta in formato testa a testa, con una sfida a due (partendo dal 12° piazzamento per finire con i migliori) davanti a un numeroso e partecipe pubblico. Qui potete vedere com’è andata 🙂

Luca Rizzi e Swisscubing ringraziano partecipanti e spettatori per l’entusiastica partecipazione alla prima competizione della  Swisscubng Cup 2017.

Cliccate qui per conoscere la classifica generale: Swisscubing Cup 2017 Ranking